Sei qui: Home / Ebook / Piccola geografia della memoria

Piccola geografia della memoria

Email
C’è un terremoto fisico, reale, oggettivo, scientificamente misurabile e c’è un terremoto soggettivo, spirituale, che coinvolge l’essenza più profonda dell’io. La memoria è anche questo, esplorare percorsi inconsueti, definire una geografia dell’anima, vedere oltre l’oggettività delle cose ciò che è stato e ciò che sarà.

Questo libro, che ripropone le foto e le poesie dell’omonima mostra sul terremoto del 2012 in Emilia, è un racconto poetico per immagini per ricordare, fare tesoro e ripartire.
Ma il libro non sarebbe stato completo se questa geografia dell’anima non fosse stata preceduta da una documentata riflessione sull’iconografia sismica nelle sue molteplici forme, perché la memoria, specie quella collettiva, che oggi più che mai si nutre di immagini, è un fenomeno culturale e come tale è soggetta a sofisticazioni di varia natura per essere scomposta e ricostruita ad arte secondo gli scopi e le convenienze.
Insomma l’immagine non è mai neutra e, che lo si voglia o no, chiunque la guardi è obbligato a schierarsi e anche decidere di non prendere posizione in realtà è una precisa scelta di campo.
Emiliano Rinaldi, Antonella Iaschi, terremoto, Emilia, Modena, ferrara, Bologna, sisma, danni, danno, antropoogia, iconologia, iconografia, distrizione, saggio, etnogtrafia
Sottotitolo: Appunti di iconografia sismica
Autore: Antonella Iaschi, Emiliano Rinaldi
Collana: Saggi & tesi
Pagine 146
Anno di edizione: 2013
Formato ebook:
PDF
DRM Si
Codice: 0022
Valutazione: Nessuna valutazione
Prezzo:
Prezzo Base con IVA: 4,99 €
Prezzo di vendita: 4,99 €
Downloadable

0022_piccola_geografia_della.pdf

0022_piccola_geografia_della.pdf

Descrizione

C’è un terremoto fisico, reale, oggettivo, scientificamente misurabile e c’è un terremoto soggettivo, spirituale, che coinvolge l’essenza più profonda dell’io. La memoria è anche questo, esplorare percorsi inconsueti, definire una geografia dell’anima, vedere oltre l’oggettività delle cose ciò che è stato e ciò che sarà.

Questo libro, che ripropone le foto e le poesie dell’omonima mostra sul terremoto del 2012 in Emilia, è un racconto poetico per immagini per ricordare, fare tesoro e ripartire.
Ma il libro non sarebbe stato completo se questa geografia dell’anima non fosse stata preceduta da una documentata riflessione sull’iconografia sismica nelle sue molteplici forme, perché la memoria, specie quella collettiva, che oggi più che mai si nutre di immagini, è un fenomeno culturale e come tale è soggetta a sofisticazioni di varia natura per essere scomposta e ricostruita ad arte secondo gli scopi e le convenienze.
Insomma l’immagine non è mai neutra e, che lo si voglia o no, chiunque la guardi è obbligato a schierarsi e anche decidere di non prendere posizione in realtà è una precisa scelta di campo.

Recensioni
Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Iscriviti alla news letter

Iscriviti alla NewsLetter per ricevere informazioni e promozioni da parte di Festina Lente Edizioni
Privacy e Termini di Utilizzo

Partner

Tweet recenti

Chi siamo

Facile da navigare, veloce nel download e, grazie a PayPal, sicuro nei pagamenti, Festinalentestore.it è il sito e-commerce per libri ed e-book di Festina  Lente Edizioni, giovane casa editrice che pensa, progetta e realizza libri per sorridere, conoscere, vivere meglio [Continua a leggere]

Chi è online

Abbiamo 346 visitatori e 14 utenti online

  • flocknews9
  • McElroy89Sunesen
  • teresebristol64
  • tomoko384612198
  • JohannessenCoughlin29
  • donnellgriggs827090
  • aimeereda180261
  • norberto84j9231604564
  • susannaburgett052286
  • leonardjeffcott250
  • wilfredooreilly8825

Contatti

  • Festina Lente Edizioni - via Ferrariola 34 - 44124 Ferrara (FE)
  • +39 0532 471046
  • +39 0532 471046

Realizzato da

VM - Shopping cart

 x 
Carrello vuoto